I sistemi di consolidamento strutturale in composito di fibre di carbonio ad alto modulo 390 Gpa e resina epossidica CFRP CARBOSTRU® C-System , CARBOSTRU® T-System, CARBOSTRU® sono stati sperimentati ed ingegnerizzati per incrementare la capacità resistente e/o la duttilità di pilastri, travi, solai, volte; I sistemi FRP sono particolarmente indicati nei casi di:

AUMENTO SOVRACCARICHI

RIPRISTINO ARMATURE CORROSE

ADEGUAMENTO PRESCRIZIONI NORMATIVE

ERRORI PROGETTUALI / ESECUTIVI

Rispetto ai metodi tradizionali quali incamiciatura in calcestruzzo o rinforzi in acciaio presentano il vantaggio di velocità di esecuzione, di minimo aumento delle sezioni resistenti, di immediata fruibilità delle strutture, di poter intervenire in spazi ridotti.

PROGETTAZIONE FRP
Per determinare l'incremento di capacità resistente e duttilità conseguibile mediante i materiali compositi fibrorinforzati FRP si deve far riferimento alle Linee Guida FRP emesse dal CNR DT 200/2004 e dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici 2009.

COLLAUDO FRP:
Le caratteristiche meccaniche dei materiali compositi prodotti in situ vanno verificate mediante specifiche prove di accettazione su campioni di laminati realizzati in cantiere e sottoposti a prova di trazione uni-assiale presso un Laboratorio autorizzato dal Ministero Infrastrutture e Trasporti, i relativi certificati dovranno essere prodotti in sede di collaudo.

Documenti


CAPITOLO 8 - Bozza aggiornamento NTC

Linee guida per la progettazione di connessioni in strutture prefabbricate soggette ad azioni sismiche

Seminari Interbau: presentazione FRP