Corsi di formazione: "Sisma Bonus" e messa in sicurezza degli edifici in cemento armato e muratura

La NTC-18  e il "SISMA BONUS". Messa in sicurezza degli edifici in cemento armato  e muratura 

CREDITI FORMATIVI: 25 CFP per Ingegneri iscritti a qualunque ordine d'Italia

SEDI CORSI e DATE

Corso Padova - AC Hotel Padova

16 marzo 2018 | 17 marzo 2018
23 marzo 2018 | 24 marzo 2018
Corso Verona - DB Hotel

6 aprile 2018 | 7 aprile 2018
13 aprile 2018 | 14 aprile 2018

 


PRESENTAZIONE DEI CORSI

I corsi di alta formazione (25 ore) forniranno ai progettisti gli strumenti per la valutazione della Classe di Rischio sismico delle costruzioni in calcestruzzo armato e in muratura approfondendo i concetti alla base del “metodo convenzionale”.

Sarà illustrato e messo a disposizione un software on line per la valutazione della pericolosità sismica espressa in termini annuali e del conseguente rischio secondo le indicazioni del Decreto 65/2017; verranno esaminate le strategie per la riduzione della vulnerabilità sismica, la scelta dei metodi di modellazione, e la valutazione delle tecniche di rinforzo tradizionali ed innovative.

Le lezioni teoriche saranno tenute da docenti di Tecnica delle Costruzioni delle Università di Canterbury, Padova, Roma e Salerno. Gli aspetti operativi e applicativi –  dal software per l’analisi strutturale, il  monitoraggio/la diagnostica,  alle tecniche di intervento tradizionali ed innovative -  saranno sviluppati dai tecnici  delle Aziende partecipanti.


La DIREZIONE DEI CORSI è a cura del Prof. Claudio Modena, Prof. Roberto Realfonzo, Prof.ssa Francesca da Porto e del Prof. Giorgio Monti.

I corsi sono organizzati da Euroconference  e l'Ordine Ingegneri di Padova con il supporto di Aitef Studio e il patrocinio di Federbeton e Eos.

CORPO DOCENTE

Nicola Nisticò
Docente di Tecnica delle Costruzioni - Sapienza Università di Roma, Dipartimento di
Ingegneria Strutturale e Geotecnica

Roberto Realfonzo
Docente di Tecnica delle Costruzioni - Università degli Studi di Salerno, Dipartimento
di Ingegneria Civile

Francesca da Porto
Docente di Tecnica delle Costruzioni - Università di Padova, Dipartimento di
Ingegneria Civile, Edile e Ambientale

Claudio Modena
Docente di Tecnica delle Costruzioni - Università di Padova, Dipartimento di
Ingegneria Civile, Edile e Ambientale

Stefano Pampanin
Docente di Tecnica delle Costruzioni - Sapienza Università di Roma, Dipartimento di
Ingegneria Strutturale e Geotecnica

Paolo Girardello
Ingegnere - KERAKOLL Spa - The GreeBuilding Company

Giuseppe Cersosimo
Ingegnere - Interbau Srl

Luigi Nulli
Ingegnere - Concrete s.r.l. Structural Engineering Software

MATERIALE DIDATTICO

1 DISPENSA tecnico-operativa
Attraverso l’utilizzo delle credenziali riservate, il partecipante potrà accedere all’Area Clienti sul sito di Euroconference per:
• visionare preventivamente e stampare il materiale didattico utilizzato in aula (il materiale didattico viene fornito esclusivamente in formato PDF)
• consultare e stampare l’eventuale documentazione di approfondimento
Tre giorni prima di ogni incontro formativo i partecipanti ricevono, nella propria casella di posta elettronica, un promemoria contenente l’indicazione
del programma dell’incontro, dei docenti e il link diretto all’Area Clienti dove è possibile visionare in anticipo il materiale.

 

PROGRAMMA

Corso di Padova: Venerdì 16 - Sabato 17 marzo - Corso di Verona: Venerdì 6 - Sabato 7 aprile 

 

QUADRO NORMATIVO ATTUALE E FUTURO. STRUTTURE IN CA


Dieci anni di NTC e future evoluzioni
• Introduzione alla NTC
• Le novità introdotte nella nuova NTC
• Il rispetto dei requisiti (STR, NST, IMP)
• Pericolosità al “bedrock” e in superficie

Determinazione della domanda nelle costruzioni
• Pericolosità dimensione del rischio sismico
• Zonazione sismica e caratteristiche del suolo
• La scelta della strategia
• La irregolarità strutturale

Determinazione della capacità delle costruzioni esistenti in c.a.
• Confidenza nella diagnostica
• Modellazione di struttura, elementi non strutturali ed impianti
• Metodi di analisi

Casi di Studio
• Esempio di riduzione della vulnerabilità sismica di un edificio esistente in
cemento armato
Concrete srl - Structural Engineering Software

Stima della sicurezza
• Modellazione (uso degli elementi secondari; elementi non strutturali)
• Analisi statiche non lineari (criteri di raggiungimento dello SL, SL globali vs SL
locali)
• Obiettivi della valutazione della sicurezza
• La sicurezza degli elementi non strutturali
• La sicurezza degli impianti

Le patologie strutturali più diffuse

Danni osservati nei recenti terremoti
• Edifici in C.A.

Il miglioramento sismico
• Relazione fra miglioramento e rischio

Obiettivi degli interventi di messa in sicurezza
• Meccanismi locali e globali
• Gli elementi non strutturali e gli impianti
• Gli impianti

Possibili strategie di intervento
• Generalità ed obiettivi
• L’isolamento sismico

Corso di Padova: Venerdì 23 - Sabato 24 marzo - Corso di Verona: Venerdì 13 - Sabato 14 aprile 


“SISMA BONUS” ED INTERVENTI SULLE STRUTTURE ESISTENTI
Il decreto “Sisma Bonus” (DM n. 58/2017)


L’attribuzione della classe di rischio: valutazione “convenzionale” del rischio
sismico con casi di studio
• La Classe di Rischio
• La Perdita Annuale Media (PAM)
• L’Indice di Sicurezza allo SLV (IS-V)

Danni osservati nei recenti terremoti
• Edifici in muratura

Come si calcola la classe di rischio sismico
• Generalità
• Metodo “convenzionale”e metodo “semplificato”
• Casi studio per edifici in c.a. ed in muratura

Casi di studio
• Sistemi innovativi FRP e FRCM per il consolidamento e rinforzo di strutture
esistenti: materiali, ricerca e casi studio
KERAKOLL spa - The GreenBuilding Company

Determinazione della capacità delle costruzioni esistenti in muratura
• Confidenza nella diagnostica
• Modellazione della struttura e metodi di analisi
• Analisi statiche (lineari-non lineari), analisi cinematiche
• Criteri per la scelta del tipo di analisi e del tipo di intervento

Tecniche d’intervento per edifici in muratura portante
• Miglioramento dei collegamenti
• Interventi su orizzontamenti
• Interventi sugli elementi resistenti verticali
• Casi studio

Tecniche d’intervento per edifici in calcestruzzo armato
• Rinforzo locale degli elementi strutturali
• Interventi di tipo globale
• Gli elementi non strutturali e gli impianti

Casi di studio
• Sperimentazioni ed interventi di consolidamento mediante i sistemi CFRP
CARBOSTRU - Interbau s.rl.


QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Quota intera
€ 300 + iva

Quota scontata per iscrizioni entro il 9 marzo
€ 250 + iva

Il corso è a numero chiuso, qualora siate interessati potete preiscrivervi inviando un'email con i vostri dati all’indirizzo:  registrazione@aitef.it


PER INFORMAZIONI

AITEF: tel. 06 5925059 I cell. 339 6883160 - registrazione@aitef.it

SCARICA LA BROCHURE





 

 

 

Altre notizie

Data: 14/11/18
Lecco - Corso di formazione; Nuovi strumenti per la riduzione del rischio sismico degli edifici esistenti
Lecco - Corso di formazione; Nuovi strumenti per la riduzione del rischio sismico degli edifici esistenti

Data: 29/10/18
Rieti - Corso di formazione: Rischio sismico: Nuove NTC, Circolare Esplicativa e Sisma Bonus
Dall’emanazione delle NTC-08, i Professionisti hanno fruito di dieci anni di tempo per acquisire familiarità con le importanti novità ivi introdotte e per sviluppare un’adeguata sensibilità rispetto alle strategie di progettazione del nuovo e di valutazione dell’esistente. Le nuove NTC-18, pur ricalcando l’impostazione delle precedenti Norme, introducono importanti novità e forniscono ai Progettisti strategie e strumenti innovativi, per orientarli nelle fasi di verifica, esecuzione e controllo

Data: 28/10/18
Pavia - Corso di Formazione RISCHIO SISMICO: nuove NTC, Circolare Esplicativa e Sisma Bonus
L'Ordine degli Ingegneri di Pavia organizza il Corso di Formazione (25 ore formative) RISCHIO SISMICO: NUOVE NTC, Circolare Esplicativa e “Sisma Bonus”. Il corso si terrà  venerdi 16 e venerdi 30 novembre: Aula Didattica Eucentre –Via Adolfo Ferrata, 1 e sabato 17 novembre e sabato 1°dicembre:   Sala Ordine Ingegneri – Via Indipendenza,11

Data: 10/10/18
Convegno: Prodotti da costruzione - Decreto Legislativo 106/17 "Commercializzazione, impiego e vigilanza in Italia"
Venerdì 12 ottobre si terrà presso la Sala convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche il convegno: Prodotti da costruzione - Decreto Legislativo 106/17 "Commercializzazione, impiego e vigilanza in Italia". La partecipazione è gratuita nell’ambito dei posti disponibili, ma richiede la preventiva registrazione sul sito.

Data: 21/09/18
Roma - Corso Rischio Sismico: le nuove NTC e la Circolare Esplicativa (27 CFP) – data di inizio: 12 ottobre
Dall’emanazione delle NTC-08, i Professionisti hanno fruito di dieci anni di tempo per acquisire familiarità con le importanti novità ivi introdotte e per sviluppare un’adeguata sensibilità rispetto alle strategie di progettazione del nuovo e di valutazione dell’esistente. Le nuove NTC-18, pur ricalcando l’impostazione delle precedenti Norme, introducono importanti novità e forniscono ai Progettisti strategie e strumenti innovativi, per orientarli nelle fasi di verifica, esecuzione e controllo

Data: 20/09/18
Forlì - Corso Richiami di ingegneria sismica e consolidamenti strutturali mediante FRP con applicazioni su strutture prefabbricate
L'Ordine degli Ingegneri di Forlì organizza in collaborazione con Interbau srl il Corso "Richiami di ingegneria sismica e consolidamenti strutturali mediante FRP con applicazioni su strutture prefabbricate".

Data: 12/09/18
Ferrara - Corso di formazione - Rischio sismico: Nuove NTC, circolare esplicativa e "Sisma bonus" ( 25 CFP) – data di inizio: 5 ottobre
È un corso di alta formazione per Professionisti che vogliano approfondire i contenuti tecnici dell’Allegato A del DM n. 65 del 7.3.2017 e cogliere le opportunità offerte dal “Sisma Bonus” alla luce anche delle recentissime novità introdotte dalle NTC 2018. In particolare, il corso si prefigge l’obiettivo di fornire al Progettista gli strumenti per la valutazione della Classe di Rischio sismico delle costruzioni in calcestruzzo armato e muratura

Data: 06/08/18
Pubblicata l'Ordinanza n. 60/2018 del Commissario Ricostruzione Sisma 2016
L’ordinanza  n° 60  del Commissario Ricostruzione Sisma 2016  disciplina la cumulabilità dei contributi commissariali per la ricostruzione privata con i crediti di imposta previsti dal SISMABONUS ( DM 58.2017) .  

Data: 25/07/18
Sismabonus: regole più stringenti per la cessione del credito anche rispetto all'Ecobonus
Con la Circolare 17/E  del 23.7.2018 l’Agenzia delle Entrate  limita la cedibilità del credito ad un massimo di 2 volte e  solo tra  soggetti che siano  intervenuti nei lavori in qualità di impresa, fornitore , subappaltatori,  o che siano collegati in Rete o Consorziati.  

Data: 12/07/18
Ricostruzione post-sisma - Approvate tre ordinanze: Sisma-Bonus, Omnibus, Monitoraggio
Lo scorso 4 luglio la  "Cabina di Coordinamento per la Ricostruzione post sisma 2016/17" istituita presso gli Uffici del Commissario Straordinario di Palazzo Chigi a Roma ha approvato i seguenti provvedimenti:

Data: 03/07/18
Seminario - il Sismabonus: l'opzione alternativa ai contributi per la ricostruzione - Teramo 12 Luglio 2018
L'Ordine degli Ingegneri Teramo, in collaborazione con Interbau srl organizza giovedì 12 luglio, presso la sede di Corso Cerulli, 74 – 64100 Teramo, il seminario: il Sismabonus: l'opzione alternativa ai contributi per la ricostruzione. Sottostare alla complessità delle Ordinanze Commissariali con anni di attesa per avere degli immobili riparati od optare per il SISMABONUS e migliorare la classe?

Data: 07/06/18
Incontro informativo/dibattito: il SISMABONUS - Matelica. 2 Luglio 2018
Lunedì 2 luglio 2018 si terrà presso il comune di Matelica in P.za E. Mattei – Palazzo Ottoni- Sala Boldrini, l'incontro informativo/dibattito - SISMABONUS: l'opzione alternativa ai contributi per la ricostruzone

Data: 06/06/18
E' online la guida Ance 2018 sul sismabonous
Ance ha ubblicata la Guida Operativa "Eco Bonus e Sisma Bonus 2018". La guida illustra in maniera sintetica i diversi temi relativi a Ecobonus e Sismabonus, il funzionamento degli incentivi fiscali per la riqualificazione energetica e per la messa in sicurezza sismica degli edifici.

Data: 23/05/18
Ancona - Corso: Il miglioramento sismico degli edifici industriali
L'Ordine ingegneri della Provincia di Ancona, con il contributo di Interbau Srl organizza il corso: IL MIGLIORAMENTO SISMICO DEGLI EDIFICI INDUSTRIALI: DALLA DOMANDA ALLE TECNICHE DI INTERVENTO.L’Ordine Ingegneri della Provincia di Ancona riconoscerà ai partecipanti n. 7 CFPIL NUMERO DEI POSTI DIPONIBILI E’ LIMITATO A 70 PERSONE.

Data: 17/04/18
Pescara: Corso Sisma Bonus e nuove NTC 2018
È un corso di alta formazione per Professionisti che vogliano approfondire i contenuti tecnici dell’Allegato A del DM n. 65 del 7.3.2017 e cogliere le opportunità offerte dal “SismaBonus” alla luce anche delle recentissime novità introdotte dalle NTC 2018. In particolare, il corso si prefigge l’obiettivo di fornire al Progettista gli strumenti per la valutazionedella Classe di Rischio sismico delle costruzioni in calcestruzzo armato e muratura, sia nello stato di fatto, sia a seguito degli interventi per la riduzione della vulnerabilità,approfondendo i concetti alla base dei metodi cosiddetti “semplificato” e “convenzionale”.

Data: 27/03/18
Bologna: Corso Sisma Bonus e nuove NTC 2018
È un corso di alta formazione per Professionisti che vogliano approfondire i contenuti tecnici dell’Allegato A del DM n. 65 del 7.3.2017 e cogliere le opportunità offerte dal “Sisma Bonus” alla luce anche delle recentissime novità introdotte dalle NTC 2018. In particolare, il corso si prefigge l’obiettivo di fornire al Progettista gli strumenti per la valutazione della Classe di Rischio sismico delle costruzioni in calcestruzzo armato emuratura,sia nello stato di fatto, sia aseguito degli interventi per la riduzione dellavulnerabilità, approfondendo i concetti alla base deimetodi cosiddetti “semplificato” e “convenzionale”.

Data: 13/03/18
VERONA - DB Hotel: 6, 7 – 13, 14 Aprile corso SISMA BONUS E NTC 2018
Il corso di alta formazione che si terrà a Verona il 6, 7 – 13, 14 Aprile (25 ore) fornirà ai progettisti gli strumenti per la valutazione della Classe di Rischio sismico delle costruzioni in calcestruzzo armato e in muratura approfondendo i concetti alla base del “metodo convenzionale”.A tutti i partecipanti sarà dato accesso ad uno strumento online interattivo per la valutazione della Classe di Rischio, eseguita in accordo al Decreto “Sisma Bonus”. Verranno esaminate le strategie per la riduzione della vulnerabilità sismica, la scelta dei metodi di modellazione, e la valutazione delle tecniche di rinforzo tradizionali ed innovative.

Data: 15/02/18
Il Manifesto politico della filiera per il rilancio del settore Costruzioni
Un ampio capitolo è dedicato al tema della sostenibilità, dell’economia circolare e della rigenerazione urbana, considerate le vere sfide per il futuro del Paese. Mettere le costruzioni al centro delle politiche per la crescita significa creare occupazione e accelerare la ripresa economica.  

Data: 06/02/18
Elevato apprezzamento dei partecipanti al 1° Corso di formazione Sisma Bonus
Lo scorso 19 gennaio  si è inaugurato alla Sapienza Università di Roma – Facoltà di Ingegneria -  il 1° corso di formazione "SISMA BONUS " E MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI IN C.A  diretto dai Proff. Giorgio Monti della Sapienza Università di Roma e  RobertoRealfonzo dell’Università degli Studi di Salerno.

Data: 11/01/18
Seminario ATE – Assocompositi - Ordine Ingegneri di Milano ITC-CNR
"I materiali compositi per il rinforzo strutturale: evoluzione della normativa tecnica, CERTIFICATO DI IDONEITA’ TECNICA – D.L n. 106 del 16.6.2017 Adeguamento al Regolamento UE n.305/2011 per la commercializzazione dei prodotti da costruzione. Politecnico di Milano Aula Rogers -Via Ampère, 2- Martedì 23 gennaio ore 14:00 - 18:30

Data: 10/01/18
Sequestro per le scuole a rischio sismico, anche lieve
Sentenza da criticare? Non del tutto.Se da un lato appare eccessivo il sequestro di un immobile che per quanto classificato SENSIBILE, avrebbe secondo le analisi del progettista, un indice di rischio minimo (0,98 Vs. 1,0) la domanda da porsi è: cosa si dovrebbe fare per aumentarne solo dello 0,2% la capacità resistente?

Data: 23/11/17
1° corso di formazione "Sisma Bonus" e messa in sicurezza degli edifici in C.A. (CFP richiesti 36)
L'Università "La Sapienza" di Roma organizza il primo corso di formazione dal tema “Sisma Bonus e messa in sicurezza degli edifici in C.A.” FACOLTA’ DI INGEGNERIA - Via Eudossiana, 18 - 19-20/01/2018; 26-27/01/2018; 2-3/02/2018Direzione del Corso: Prof.G. Monti -Prof.R. Realfonzo. I crediti formativi saranno assegnati agli ingegneri e architetti di qualunque ordine d’Italia

Data: 06/11/17
Il sistema CFRP CARBOSTRU® UD HM_HR 400 ha ottenuto il CERTIFICATO DI IDONEITA’ TECNICA - (C.I.T. n°398 del 06/11/2017)
Il CARBOSTRU UD HM_HR 400 è stato qualificato per la classe C350/2800 (E fib=350GPa -  f fib=2800MPa) confermando peraltro quanto già ampiamente dimostrato con le oltre 200 prove di accettazione eseguite fin dal 2008 su tutti i compositi realizzati in situ dai tecnici Interbau.

Data: 14/04/17
Sisma centro Italia: emessa ordinanza per il miglioramento sismico e la ricostruzione di immobili gravemente danneggiati
E' stata emessa dal commissario straordinario per la ricostruzione Vasco Errani ha pubblicato l’ordinanza per la ricostruzione pesante.

Data: 06/03/17
Decreto attuativo SISMABONUS
Con il decreto attuativo del MIT per il SISMABONUS previsto dalla legge di stabilità 2017 sono state emanate le "Linee guida per la classificazione di rischio sismico delle costruzioni"

Data: 16/02/17
Sisma centro Italia: costi parametrici per edifici industriali
Pubblicata Ordinanza 13/2017 che individua i costi convenzionali ammissibili per il miglioramento sismico degli edifici industriali prefabbricati in CA.I costi sono determinati sulla base della superficie del fabbricato e del livello operativo per il consolidamento della struttura. Quest'ultimo è determinato dal grado dello stato di danno, determinato a sua volta dall'ordinanza citata.

Data: 23/12/16
Determinazione contributi - Sisma Centro Italia 2016
E’ stata pubblicata in questi giorni l’OPCM n°8/2016 per la determinazione del contributo concedibile per gli interventi immediati di riparazione e rafforzamento locale su edifici che hanno subito danni lievi a causa degli eventi sismici del 24 agosto 2016 e successivi. (GU Serie Generale n.295 del 19-12-2016)

Data: 04/11/16
Terremoto, dall’Inail 30 milioni di euro per la messa in sicurezza degli immobili produttivi
Lo stabilisce l’articolo 23 del decreto legge appena pubblicato in Gazzetta ufficiale, che indica criteri, procedure e risorse per affrontare l’emergenza post sisma. La somma confluirà nel fondo per la ricostruzione delle aree del Centro Italia colpite lo scorso 24 agosto mediante il trasferimento di una parte delle risorse già previste per il bando ISI ROMA - Sono 30 i milioni di euro che l’Inail metterà a disposizione per la messa in sicurezza degli immobili produttivi nei territori dei Comuni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal sisma dello scorso 24 agosto. Lo stabilisce, all’articolo 23, il decreto legge numero 189 del 17 ottobre, pubblicato martedì 18 ottobre in Gazzetta ufficiale, che indica criteri, procedure e risorse per la ricostruzione post terremoto.L’obiettivo è assicurare ripresa e sviluppo in condizioni di sicurezza. I 30 milioni di euro, destinati ad assicurare la ripresa e lo sviluppo delle attività economiche in condizioni di sicurezza per i lavoratori, confluiranno nel fondo per la ricostruzione delle aree colpite dal sisma mediante il trasferimento di una parte delle risorse del bando ISI, già programmate nel bilancio 2016 dell’Istituto per il sostegno di progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.Ripartizione e criteri di utilizzo definiti dal commissario per la ricostruzione. La ripartizione della somma tra i territori interessati e i relativi criteri di utilizzo saranno definiti con ordinanze emanate dal commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani, previa intesa con i presidenti delle Regioni coinvolte e nel rispetto dei regolamenti dell’Unione europea sugli aiuti “de minimis”.(FONTE: INAIL https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/news-ed-eventi/news/news-terremoto-da-inail-30-milioni-di-euro.html)

Data: 20/09/16
DVR SISMICO - OBBLIGO DELLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO SISIMICO NEI LUOGHI DI LAVORO
Ai sensi del DLGS 81/2008 “Gli edifici che ospitano i luoghi di lavoro o qualunque altra opera e struttura presente nel luogo di lavoro devono essere stabili e possedere una solidità che corrisponda al loro tipo d’impiego ed alle caratteristiche ambientali” Con la  nuova mappatura sismica del territorio italiano alcune zone sono state riclassificate sismiche di conseguenza è facilmente prevedibile che le strutture preesistenti non abbiano sufficienti risorse di resistenza; in particolare sono da considerarsi ad alta vulnerabilità gli edifici  prefabbricati; in tali casi  è obbligo del datore di Lavoro integrare il Documento di Valutazione dei Rischi considerando anche il rischio sismico (DVR SISMICO) individuando gli interventi atti a garantire l'incolumità dei lavoratori mediante la VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA (link alla faq) dell’immobile.Il ministero Del Lavoro con comunicato del 12.6.2012  ha  precisato che il mancato rispetto dei requisiti di stabilità e e solidità dei luoghi di lavoro saranno penalmente sanzionati   Per approfondire scarica la presentazione a cura della AUSL REGGIO EMILIA DVR SISMICO

Data: 10/04/16
REGIONE LOMBARDIA: Linee di indirizzo e coordinamento per l’esercizio delle funzioni trasferite ai comuni in materia sismica / nuova zonazione sismica - D.G.R. n. X/5001
Con il D.G.R. n. X/5001 diventa efficace la nuova zonazione sismica prevista dalla L.R. 33/2015  e per le opere inerenti costruzioni, riparazioni e sopraelevazioni viene disposto quanto segue

Data: 15/06/15
ordinanza 16/2015 - ulteriore proroga scadenze SFINGE
Il termine di presentazione delle domande, per le imprese agricole e di trasformazione agricola, è prorogato al 30 giugno 2015, la fine lavori al 30 settembre 2016. Per il settore industria il termine di presentazione delle domande è prorogato al 31 dicembre 2015 e il termine di fine lavori al 31 dicembre 2016. Adeguati di conseguenza anche i termini per le rendicontazioni.

Data: 27/04/15
Seminario Tecnico "Consolidamento statico di strutture in calcestruzzo armato mediante compositi fibrorinforzati"
L'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma in collaborazione con l'ordine degli ingegneri della Provincia di Roma, organizza un seminario in merito all'uso degli FRP per il rinforzo e il miglioramento sismico delle costruzioni esistenti.

Data: 31/03/15
EMILIA ROMAGNA: Viene prorogato il termine per la presentazione delle domande di contributo per aziende agricole
Aggiornate le procedure sulla ricostruzione degli immobili di aziende agricole operanti nei settori di produzione primaria. Lo definisce l’ordinanza n. 8 del 23 Febbraio 2015.

Data: 27/11/14
Regione Emilia Romagna - Modifica del bando Inail
Pubblicata l 'ordinanza n. 74/2014 di  modifica del bando Inail (Ordinanza 91/2013) per la rimozione delle carenze strutturali per l’agibilità sismica provvisoria dei fabbricati industriali non danneggiati ubicati nel cratere del sisma del maggio 2012; si prevede:

Data: 26/11/14
Regione Emilia Romagna - Concessione dei contributi per gli immobili industriali danneggiati dal sisma
Pubblicata l'ordinanza n. 70/2014 che apporta ulteriori modifiche alla precedente n. 57 /2012 tra cui...

Data: 03/11/14
Aggiornamenti nuova zonizzazione sismica Regione Lombardia
La Regione Lombardia, con delibera di Giunta Dgr n. X/2489 del 10 ottobre u.s., ha provveduto al differimento dell'entrata in vigore della nuova classificazione sismica dei Comuni Lombardi, di cui alla Dgr 11 luglio 2014 che prevedeva l'entrata in vigore il 14 ottobre 2014. La nuova zonizzazione entrerà in vigore il 14 ottobre 2015.

Data: 23/10/14
EMILIA ROMAGNA: Viene prorogato il termine per la presentazione delle domande di contributo per la ricostruzione
Aggiornate le procedure sulla ricostruzione. Lo definisce l’ordinanza n. 71 del 17 ottobre 2014 varata dal Commissario delegato alla ricostruzione Alfredo Bertelli.

Data: 22/10/14
WORKSHOP TECNICHE INNOVATIVE PER IL MIGLIORAMENTO SISMICO DI EDIFICI PREFABBRICATI
22 ottobre 2014 - sala Federbeton, SAIE Ad oltre due anni dal terremoto dell’Emilia sono ormai stati effettuati centinaia di interventi per la messa in sicurezza ed il miglioramento sismico degli edifici prefabbricati. Anche al di fuori della zona interessata dal terremoto, le verifiche di vulnerabilità degli edifici esistenti e gli interventi conseguenti di miglioramento e/o adeguamento sismico sono all’ordine del giorno, rappresentando ormai l’attività con il maggior trend di crescita nell’ambito dell’edilizia industriale. Il Workshop intende porsi come un momento di riflessione e scambio di esperienze tra i ricercatori ed i tecnici che hanno avuto modo di occuparsi di tale delicato argomento, sia prima del terremoto, sia in seguito ai recenti eventi sismici. I lavori si articoleranno su 3 sessioni, una sessione dedicata alla sperimentazione, una alle analisi numeriche condotte ed un'altra agli interventi eseguiti. 

Data: 08/09/14
Nuova classificazione sulle Aree Sismiche della Regione Lombardia
Arriva, con la D.G.R. 11 luglio 2014, n. 2129, l’aggiornamento della classificazione sismica dei Comuni della regione Lombardia. La delibera, che entrerà in vigore il 14 ottobre 2014, contiene la nuova classificazione sismica e la nuova cartografia. E’ funzionale anche al riordino delle disposizioni regionali relative alla vigilanza delle costruzioni in zona simica e dispone che i Comuni riclassificati aggiornino la componente sismica degli studi geologici di supporto agli strumenti urbanistici.Per ogni Provincia molti dei Comuni che sono classificati in Zona 4 vengono ora classificati in zona 3,Brescia e Comuni limitrofi al Garda passano in zona 2,come pure passano in Zona 2 alcuni comuni della Provincia di Mantova.

Data: 08/01/14
SISMA EMILIA ROMAGNA: PROROGA DELL'ISTANZA PRELIMINARE E DELLA DOMANDA AL BANDO INAIL - ORDINANZA 158/13
Prorogati al 2015 i termini per l'accesso al contributo INAIL.

Data: 26/11/13
Miglioramento Sismico - Agibilità sismica - Ordinanza 74/2012 - ora 60/2018
Con l'Ordinanza 74/2012 del 14.11.2012 la regione Emilia Romagna ha chiarito i criteri per la concessione del contributo massimo erogabile per gli immobili industriali danneggiati dal sisma del maggio 2012 e rettificato quelli per gli immobili ad uso produttivo (ufficio, commercio, artigianato alberghi, etc). Vai alla nuova Ordinanza 60/2018

Data: 25/11/13
Sisma Emilia-Romagna: proroga dell'istanza preliminare e della domanda di contributo - ORDINANZA 131/13
L'ordinanza 131/13 dello scorso 18 Ottobre della Regione Emilia Romagna proroga il deposito della domanda di contributo per le opere di rafforzamento locale, miglioramento sismico e ricostruzione per le varie tiologie edilizie.

Data: 21/08/13
DETRAZIONE 65% PER I LAVORI DI ADEGUAMENTO SISMICO
Con la conversione in legge del  D.L. 63 / 2013 è possibile, limitatamente agli immobili situati nelle zone sismiche  1 e 2 ( zone ad alta pericolosità) e ” le cui procedure autorizzatorie sono attivate dopo la data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto,”  detrarre dalle imposte  il 65% dell’importo dei lavori di adeguamento sismico...

Data: 09/04/13
IMMOBILI AD USO PRODUTTIVO DANNEGGIATI DAL SISMA: Ordinanza 42/2013 Romagna – Testo Coordinato – PRINCIPALI NOVITA’ — MAPPA COMUNI SOGGETTI A FINAZIAMENTO
L’Ordinanza 42/2013 apporta le seguenti modifiche al precedente testo coordinato emesso con la 15/2013.  Allegata la mappa dei Comuni soggetti a contributo. 

Data: 16/02/13
Ordinanza n. 15 del 15/02/2013 - Regione Emilia Romagna - Ricostruzione
A seguito delle recenti normative approvate a livello nazionale, il Commissario Delegato alla ricostruzione della Regione Emilia Romagna ha modificato l’Ordinanza n. 57 del 12 ottobre 2012.

Data: 06/12/12
L'ORDINANZA n 86 DISCIPLINA LA "RICOSTRUZIONE PESANTE"
Approvato l'atto che disciplina la cosiddetta "ricostruzione pesante". L’ordinanza (la numero 86 del 6 dicembre 2012) emanata dal commissario delegato alla Ricostruzione e presidente della Regione Vasco Errani, stabilisce i criteri e modalità di assegnazione di contributi per la riparazione, il ripristino con miglioramento sismico o la demolizione e ricostruzione di edifici e unità immobiliari ad uso abitativo che hanno subito danni gravi dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 e che sono stati dichiarati inagibili con esito E.

Data: 15/10/12
TERREMOTO DEL 20 E 29 MAGGIO 2012 - PUBBLICATA L'ORDINANZA N. 57 DEL 12 OTTOBRE 2012 - INTERVENTI DI RIPARAZIONE, RIPRISTINO E RICOSTRUZIONE PER LE ATTIVITA' PRODUTTIVE
In data 12 ottobre 2012 è stata pubblicata l'Ordinanza del Commissario Delegato per l'Emilia-Romagna n. 57 "Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione, il ripristino, la ricostruzione di immobili ad uso produttivo, per la riparazione e il riacquisto di beni mobili strumentali all'attività, per la ricostituzione delle scorte e dei prodotti e per la delocalizzazione, in relazione agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012".

Data: 30/08/12
Terremoto Emilia: criteri e modalità di assegnazione di contributi per edifici classificati B e C
Pubblicata l'Ordinanza per la definizione dei criteri e delle modalità di assegnazione di contributi per la riparazione e il ripristino immediato di edifici e unità immobiliari ad uso abitativo danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 e temporaneamente o parzialmente inagibili.

Data: 29/06/12
ADEGUAMENTO SISMICO EDIFICI INDUSTRIALI AI SENSI DELL'ORDINANZA 74/2012
In seguito all'emanazione del decreto 74/2012 per la ricostruzione nelle aree colpite del terremoto del 20-29/05/2012, INTERBAU mette a disposizione dei progettisti interessati un apposito software ed un documento per la scelta degli interventi di consolidamento strutturale.

Data: 20/06/12
ReLUIS - Terremoto Emilia 2012
Online le nuove Linee di indirizzo per interventi locali e globali su edifici industriali monopiano non progettati con criteri antisismici.